Malato terminale resta in carcere. Cancellieri: decisione del magistrato ben ponderata

cancell17 gen. – “Non entrerei mai in merito a decisioni del magistrato, che ha fatto tutte le sue valutazioni e sicuramente sara’ stata una decisione ben ponderata”. Cosi’ il ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri ha commentato la decisione con cui il Tribunale di Sorveglianza ha rigettato l’istanza di sospensione della pena e ha disposto il ricovero in ospedale per Vincenzo Di Sarno, il detenuto gravemente malato e per il quale si e’ mosso anche il Presidente della Repubblica.

“Noi abbiamo dato tutti gli elementi perche’ il magistrato potesse decidere con la massima competenza e nello stesso tempo abbiamo seguito il detenuto in carcere, monitorandolo costantemente e con grandissima attenzione proprio per le sue condizioni di salute difficili”, ha assicurato il ministro, parlando con la stampa italiana accreditata a Mosca. “Tutto quello che dovevamo fare dal punto di vista burocratico, cioe’ l’istruttoria della pratica, l’abbiamo fatto, poi la decisione spettava al magistrato di sorveglianza”, ha sottolineato. (AGI) .



   

 

 

2 Commenti per “Malato terminale resta in carcere. Cancellieri: decisione del magistrato ben ponderata”

  1. Una cosa ha ragione Renzi.Avere posto la Cancellieri tra i Ministri da rimpastare. Cancellieri, dimettiti! Non c’è più pietas humana! Fare morire un uomo di cancro in Carcere.Persino il Presidente della Repubblica si era mosso a pietà e si era interessato al caso!

  2. Ma per piacere, in Italia ci sono sempre stati figli e figliastri mi piacerebbe sapere una persona che malata terminale dove possa andare oppure che fare in quelle condizioni? e inutile che ci si gira intorno al problema di questo malato non glie ne frega niente a nessuno dalla A alla Z escluso i famigliari.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -