Sindacato polizia lancia l’allarme clandestini: troppi agenti aggrediti e minacciati

coisp

Agenti aggrediti da un nigeriano accusato di tentata rapina. Il Coisp: “Episodi gravissimi, colleghi sempre più esposti ad ogni intervento e con sempre meno mezzi, e tutti lo sanno, anche chi delinque”

“La situazione di carenze di uomini e mezzi con cui gli Appartenenti alla Polizia di Stato fanno i conti assume ogni giorno di più i connotati di una gravità preoccupante, non solo perché da un punto di vista operativo aumentano a dismisura i rischi per gli Operatori, ma soprattutto perché tutti ormai conoscono questo stato di cose, tutti, compreso chi delinque e trova ogni giorno di più la sfrontatezza di reagire aggredendo le Forze dell’Ordine.

I gravi episodi di Brescia e Padova sono solo gli ultimi in ordine di tempo che testimoniano questa realtà, confermando inoltre la ben nota pericolosità degli irregolari che si trovano in Italia e che, non avendo troppo da perdere, non ci pensano due volte ad accanirsi contro chi lavora per mantenere il rispetto della legalità”.
E’ il commento di Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, dopo gli ultimi incidenti che hanno coinvolto Poliziotti in pericolose operazioni di servizio. Una a Brescia, dove tre Agenti intervenuti per arrestare un presunto spacciatore, domenicano di 23 anni, irregolare sul territorio e con precedenti di polizia sempre in materia di stupefacenti, sono stati circondati da 30 immigrati che li hanno minacciati inveendo contro di loro, rendendo necessario l’intervento di un’altra Squadra Volante e ferendo due Poliziotti. Ed un altro episodio a Padova, dove un nigeriano di 28 anni, accusato di tentata rapina, per tentare di sfuggire ai controlli ha preso a calci alcuni Poliziotti e ha cercato di rubare la pistola ad un Agente che è rimasto ferito.

“Continuare a non intervenire di fronte a questo stato di cose – insiste Maccari – è insopportabilmente superficiale e irresponsabile. C’è in ballo la salute e la vita stessa di troppi Servitori di uno Stato che si gira dall’altra parte fingendo di non vedere, ma pur sapendo che non è possibile per noi fronteggiare un lavoro così difficile e pericoloso in queste condizioni. Condizioni che, di settimana in settimana, di provvedimento in provvedimento, non fanno che peggiorare, a fronte di interventi di tutela riservati ad altre categorie che evidentemente hanno Rappresentanti Istituzionali di maggiore peso, così che proprio gli Appartenenti alla Polizia, i più esposti sul piano lavorativo ed esistenziale, risultano i più bistrattati ed i più penalizzati fra i lavoratori pubblici. Una terribile ingiustizia se si considera che noi svolgiamo il nostro lavoro a vantaggio di tutti i cittadini, nessuno escluso”.

coisp



   

 

 

1 Commento per “Sindacato polizia lancia l’allarme clandestini: troppi agenti aggrediti e minacciati”

  1. Meno male che avete capito anche voi come sta volgendo la situazione, se succedono queste cose ai tutori dell’ordine immaginate quello che succede alla popolazione, inoltre leggendo le cronache e un bollettino di furti, stupri, rapine, spaccio di droghe alla luce del sole sono presuntuosi e arroganti grazie anche al governo del PD e SEL che li proteggono, un vigile per aver chiesto i documenti se preso una testata in pieno viso e preso a calci e pugni, magari ti entrano dentro casa ti minacciano e tu non puoi difenderti perché hanno dalla loro parte anche la legge non quella della Polizia o dei CC ma dalla m……….a siamo invasi dai nemici e ci dobbiamo pure stare zitti ! si credono loro io sono occhio per occhio e dente per dente.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -