Foreign Policy: l’Italia ha pagato ai rapitori 4 mln di dollari per Quirico

Condividi

 

quiric16 genn – Le “autorità” italiane hanno pagato un riscatto di 4 milioni di dollari ai rapitori del giornalista della Stampa Domenico Quirico e del docente belga Pierre Piccinin, tenuti sotto sequestro in Siria per 152 giorni e liberati lo scorso settembre. E’ quanto scrive la versione online del periodico Usa Foreign Policy, citando come fonte Motza Shaklab, che sostiene di avere agito come mediatore con i sequestratori ed è membro del Consiglio Nazionale Siriano, una delle sigle dell’opposizione anti-Assad.

“Ho visto i soldi con i miei occhi”, dice Shaklab a FP, aggiungendo di essere stato “presente” nel momento in cui il denaro fu “consegnato ai rapitori”. L’ambasciata italiana a Beirut, contattata da FP, ha negato che vi sia stato il pagamento di un riscatto per la liberazione di Quirico e Piccinin. La Farnesina, anch’essa contattata da Foreign Policy, non ha voluto rilasciare commenti.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -