Fisco: entrate tributarie e contributive -5,2% nei primi 11 mesi 2013

Letta-Saccomanni

15 gen 2014 – Le entrate tributarie e contributive del periodo gennaio-novembre 2013 mostrano nel complesso una variazione negativa del 5,2% rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. Lo rende noto il Ministero dell’Economia.

In particolare, le entrate tributarie registrano una variazione negativa rispetto ai primi undici mesi del 2012 pari a -7,3%, dovuta al differimento a dicembre della scadenza dei versamenti in autoliquidazione del secondo acconto Irpef, Ires e Irap. Il confronto omogeneo tra il 2012 e il 2013, che tiene conto dei versamenti in autoliquidazione, fa registrare una crescita del +1,2%. Questo dato integra quello anticipato con la nota tecnica del 10 gennaio relativo alle sole entrate tributarie erariali (+1%); il Rapporto, infatti, oltre alle entrate tributarie del bilancio dello Stato, prende in considerazione anche i principali tributi degli enti territoriali e le poste correttive.

Le entrate contributive evidenziano una contrazione in termini di cassa dello 0,7% rispetto al periodo gennaio-novembre del 2012, anno in cui era stato registrato dall’Inps un incasso straordinario di circa 1.000 milioni di euro relativo al recupero di crediti gia’ cartolarizzati. Rendendo omogenei i dati del 2013 con quelli del 2012, spiega poi il Tesoro, l’andamento del gettito risulta, nel complesso, in linea con le previsioni.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -