Costrinsero la figlia ad abortire, genitori marocchini a processo

Condividi

 

piange4MILANO, 13 GEN – L’hanno sottoposta a vessazioni morali e fisiche fino a costringerla ad abortire perché voleva vivere all’occidentale.

Di questo dovranno rispondere padre e madre di origini marocchine, 58 anni lui, 44 lei, nel processo che inizierà nei prossimi giorni e che li vede accusati di maltrattamenti e lesioni personali nei confronti della figlia, oggi 23enne. Gli abusi risalirebbero agli anni fra il 2002 e il 2007, quando la ragazza aveva tra 12 e 17 anni.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -