Kyenge a Brescia. Immmigrati contro Lega e FdI: “bastardi” e “andate a casa”

polizia11 gen. – Fortisisme tensioni a Brescia tra alcuni esponenti di Fratelli d’Italia e Lega Nord e gli immigrati riuniti all’esterno dell’auditoriun San Barnaba dove e’ in corso una tavola rotonda con il ministro dell’Integrazione Cecile Kyenge. Solo l’intervento della polizia in tenuta antisommossa ha evitato il peggio. Tra gli esponenti di centrodestra contestati duramente dagli immigrati ci sono l’assessore regionale al territorio e dirigente di Fratelli d’Italia, Viviana Beccalossi, e il consigliere leghista, Fabio Rolfi.

Questa mattina alle 10 Beccalossi e Rolfi avevano partecipato a una manifestazione insieme anche a rappresentanti di Forza Nuova, poco lontano dal luogo dove si trova il ministro Kyenge, contestando le idee del ministro dell’Integrazione e ribadendo che su questo tema “Brescia ha gia’ dato”. Poco fa una ventina di loro, con Beccalossi e Rolfi in testa, si sono presentati all’esterno dell’auditorium dove si teneva la manifestazione degli immigrati e tra i due gruppi sono subito volate parole forti come “bastardi” e “andate a casa”. L’assessore Beccalossi che portava una bandiera del suo partito, insieme agli altri manifestanti del centrodestra, e’ stata allontanata dalla polizia che, fin dal mattino, e’ presente in modo massiccio in tutta la citta’. (AGI)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -