In preda a crisi mistica, vuole morire per espiare i suoi peccati

ambul9  gennaio 2013 – In preda a una crisi mistica si denuda e si inginocchia in un campo al freddo e al gelo dicendo di voler morire per espiare i suoi peccati. Ci sarebbe riuscito, visto che il termometro era molto vicino allo zero, ma il caso ha voluto che nel suo folle gesto si sia rivolto a un titolare di un agriturismo per chiedere informazioni la strada per raggiungere l’Eremo di Camaldoli a piedi.

L’episodio e’ accaduto a Pratovecchio dove un giovane, intorno alle 17 di martedì, si è presentato al proprietario di un agriturismo indossando pantaloni in cotone, una maglietta a mezze maniche e sandali. L’uomo lo ha sconsigliato, per il buio e la pericolosita’ del bosco, indicandogli di passare la notte nel convento delle suore in paese. Il giovane però si è spogliato e si è inginocchiato in un campo e ha iniziato a dire che era un peccatore e voleva morire li’ per redimersi.

“Non era ne’ drogato ne’ tantomeno ubriaco – ha raccontato l’albergatore -, era in una sorta di crisi mistica, molto lucido nella sua follia”. Lo stesso titolare dell’agriturismo ha chiamato carabinieri e 118 che hanno soccorso il ragazzo. lanazione.it/arezzo/cronaca



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -