Eurozona, Stangos: dove è intervenuta la Troika sono stati violati tutti i diritti

troika2

9 gen 2014 – In Grecia, Portogallo, Irlanda e a Cipro, i programmi di assistenza della Troika hanno determinato una violazione dei diritti. Lo denuncia Petros Stangos, presidente del Comitato europeo per i diritti sociali al Consiglio d’Europa (Ecsr), nel corso dell’audizione in commissione Lavoro del Parlamento europeo sul ruole delle operazioni della Troika (Commissione Ue-Bce-Fmi) nei paesi in difficolta’.

L’audizione rientra nell’inchiesta avviata dal Parlamento europeo per valutare come la Troika abbiano operato in Grecia, Portogallo, Irlanda e Cipro. Nell’ambito della stessa inchiesta la prossima settimana, a Strasburgo, sara’ sentito il commissario europeo per gli Affari economici e monetari, Olli Rehn.

In particolare, rileva Stangos, dall’1 gennaio 2008 al 31 dicembre 2012 ”abbiamo registrato violazione del diritto alla protezione della salute, la violazione del diritto alla sicurezza sociale, la violazione del diritto all’assistenza sociale, e la per eta”’. In altri termini, denuncia il presidente dell’Ecsr, ”e’ stata violata” la Carta sociale dell’Unione europea, ”di cui abbiamo bisogno”. Un esempio di queste violazioni, continua Stangos, arriva dalla Grecia. ”Abbiamo registrato ben 7 volte la violazione della carta” dal 2008 a oggi. Tra le altre cose ”in Grecia sono stati istituiti dei salari minimi sotto la soglia di poverta’, proprio quando la Commissione europea dichiara di voler combattere questa situazione”



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -