Eurozona a rischio. Schulten (Wsi): la Troika ha causato la deflazione

Condividi

 

troika

9 gen 2014 – In Grecia, Portogallo, Irlanda e a Cipro si rischia un fenomeno deflattivo che potrebbe arrivare a toccare l’intera area euro. Lo afferma Thorsten Schulten, capo unita’ all’Istituto di scienze economiche e sociali (Wsi), nel corso dell’audizione in commissione Lavoro del Parlamento europeo sul ruole delle operazioni della Troika (Commissione Ue-Bce-Fmi) nei paesi in difficolta’.

Le politiche della Troika e il rispetto delle condizionalita’ necessario per ottenere gli aiuti ”hanno comportato cambiamenti radicali nel mecato del lavoro” di questi paesi, ”con una riduzione di contratti collettivi e una riduzione dei contratti vincolanti”. Ma soprattutto, avverte Schulten, e’ stato ridotto troppo il livello degli stipendi. ”C’e’ stata una pressione sui salari, e questo rischia di generare deflazione”.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -