M5S, il dj della ‘Cosa’ se ne va: “Si e’ trasformata in altro”

ponzano8 gen. – Il dj Matteo Ponzano dice addio a La Cosa. Il volto, ormai famoso, di tutti i grandi eventi targati M5S – dallo Tsunami tour di Beppe Grillo fino all’ultimo Vaffa day a Genova – spiega su Facebook che la web tv “pian piano, per restare sostenibile economicamente, si e’ trasformato in qualcosa d’altro, e non mi sembrava piu’ giusto restarci senza condividerle”. Da qui, la decisione di lasciare.

“Ciao a tutti – scrive Ponzano su Fb – dopo un anno meraviglioso, intenso e molto spesso entusiasmante, la mia avventura a La Cosa finisce qui. Il 14 gennaio 2013 questo canale rivoluzionario nacque come una sfida, quasi per gioco. Ricordo ancora l’emozione di trovare una scrivania per appoggiarci il primo computer con la webcam, un mixer da 90 euro e una mia consolle per mettere la musica e un microfono ‘bello’ portato da casa. Io e Fulvio assieme a ‘coprire’ dalle 10 del mattino fino all’1 di notte, per seguire lo Tsunamitour di Beppe, con Pietro, Salvo e Walter che giravano sul camper per tutta l’Italia a ‘incendiare’ di speranza i cuori degli italiani”. “Sono stati – scrive ancora – giorni e notti indimenticabili per me, fino al culmine di Piazza San Giovanni, dove salendo su quel palco per presentare di fronte a centinaia di migliaia di cittadini, mi accorgevo che in qualche maniera stavamo facendo la storia”.

“Ho rinunciato – spiega – a parte della mia carriera artistica e professionale per costruire un canale innovativo come La Cosa fatto dalla gente per la gente, condotto grazie agli hangout dei cittadini, tenuto in vita dalla passione di migliaia di cittadini, che promuovesse arte e cultura, sostenibilita’, decrescita, consumo critico e poi satira, insomma un modo per fare ‘contro-informazione’ dal basso. Pian piano pero’ – sostiene – per restare sostenibile economicamente, si e’ trasformato in qualcosa d’altro. E non mi sembrava piu’ giusto restarci senza condividerle”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -