Crisi, muratore disperato si impicca

suicids8 genn – Suicidio a Concordia Sagittaria, uomo impiccato
Con la crisi doveva arrangiarsi con lavori saltuari. Un periodo che si protraeva ormai da più di un anno e che gli ha portato via la serenità. Per G.Z., 48enne di Concordia Sagittaria, il periodo pesante che stava attraversando era diventato insopportabile. Tra lunedì sera e martedì ha deciso di farla finita. Ha preso una corda e si è impiccato a un albero nell’area di bonifica di Loncon, località del comune concordiese. Un luogo isolato. In campagna.

Lì è stato trovato martedì mattina, ormai senza vita. Il 48enne lascia la moglie e due figli, uno ventenne e l’altro minorenne. Fino a circa un anno e mezzo fa G.Z. aveva trovato una occupazione a tempo determinato durante i lavori di ampliamento del cimitero del paese. Mettendo a disposizione della ditta esterna che si era aggiudicata il bando di gara tutta la propria esperienza maturata nel campo edilizio. Poi aveva dovuto arrangiarsi con occupazioni saltuarie in un settore che negli ultimi anni sta soffrendo più di altri per la crisi economica.

Per questo G.Z. era rimasto senza lavoro “stabile”: muratore, l’azienda per la quale lavorava ha dovuto chiudere i battenti, lasciando i dipendenti a casa. Sul posto dopo il rinvenimento del cadavere i carabinieri della stazione locale e della compagnia di Portogruaro, che stanno cercando di ricostruire i motivi della tragedia. Alla base si staglierebbero quindi motivi di depressione acuiti forse dalle difficoltà lavorative della vittima. “Giorno dopo giorno ci accorgiamo che, forse per timore, la gente in difficoltà non si presenta negli uffici dei nostri servizi sociali – commenta il sindaco del paese Marco Geromin, che conosceva da tempo la vittima – Ciò ci rammarica molto. Non c’è niente di cui avere paura”.

www.veneziatoday.it



   

 

 

1 Commento per “Crisi, muratore disperato si impicca”

  1. Niente di cui avere paura????? Un figlio maggiorenne e l’altro minorenne, quest’ultimo come accade sempre e sottolineo sempre viene sottratto perchè a dire degli assistenti, la famiglia non è in grado di mantere un figlio.
    2+2 fa 4 non 3!!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -