Pedofilia, denuncia di un rabbino: sesso con bimbo di 7 anni nelle vasche sacre

rabbis7 genn – Dopo la Chiesa Cattolica, anche l’ebraismo si trova a fare i conti con gli orrori della pedofilia. A lanciare la denuncia è il 66enne rabbino Nuchem Rosenberg. La sua testimonianza è apparsa sulle pagine del sito d’informazione Vice. L’uomo, che per professione ripara le vasche utilizzate dai credenti per la purificazione prescritta dalla Torah, dichiara di aver assistito allo stupro di un bambino.

I fatti – L’episodio risale al 2005, anno in cui Rosenberg si trovava in visita a Gerusalemme. Entrato in un mikveh (vasca sacra), situato in uno dei quartieri più devoti della città, il religioso racconta di esersi trovato davani agli occhi una scena raccapricciante: “Un anziano praticava del sesso anale a un bambino di circa 7 anni che teneva sulle gambe”. Questo genere di violenza, ha spiegato il rabbino, è una pratica frequente e accettata negli ambienti dell’ebraismo ultraortodosso, e aggiunge: “L’ho sempre sospettato, ma adesso ho le prove”. liberoquotidiano



   

 

 

1 Commento per “Pedofilia, denuncia di un rabbino: sesso con bimbo di 7 anni nelle vasche sacre”

  1. Ma come si fa dico io? Pedofili schifosi, tutti alla gogna!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -