Immigrazione, Bubbico: “Oggi svuotiamo il Cie di Lampedusa”

cie24 dic – ”Entro oggi, il Cie di Lampedusa verrà svuotato dalla presenza di circa 200 migranti. Resteranno solo i 17 superstiti del naufragio del 3 ottobre, non ancora identificati con certezza e in attesa di essere ascoltati dalla magistratura agrigentina. Ma anche per loro, d’intesa con l’autorità giudiziaria, stiamo cercando un’altra soluzione di accoglienza”. Lo assicura il vice ministro dell’Interno Filippo Bubbico in un’intervista ad Avvenire. ”Serve una norma di legge per porre fine alla lunga permanenza nei Centri”, spiega Bubbico.

Rivedere la macchina dell’accoglienza – ”Nei 6 Cie ancora attivi ci sono 440 persone. Non è quindi un problema di grandi numeri, ma di rispetto della dignità delle persone trattenute. Se non la garantiamo, tutti gli sforzi straordinari della macchina d’accoglienza italiana, che da aprile ha fatto fronte a 42mila arrivi, il triplo del 2012, vengono sviliti”. I ”nodi” sono legati alla funzione del Cie, precisa: ”una direttiva europea dispone che siano luoghi di permanenza breve, in cui le persone restano fintanto che vengano identificate. Pertanto, la norma italiana che prevede la permanenza fino a 18 mesi va adeguata: le statistiche insegnano che, se l’identificazione certa del migrante non è avvenuta in un mese o due, non avverrà neppure in sei mesi. In più, i Cie sono una polveriera perché mescolano migranti che non hanno commesso alcun reato ad ex detenuti stranieri non ancora identificati’‘. ”Vanno separati dai migranti perbene e rispediti rapidamente nei propri Paesi”.

Nuovi effetti dal decreto svuotacarceri – Nelle prossime ore, spiega ancora Bubbico in un’intervista alla Stampa, ”sarà operativo il decreto svuotacarceri che contempla una norma che impatta sui Cie”. ”Oggi, terminato il percorso detentivo, l’extracomunitario irregolare viene trasferito nei Cie in attesa della identificazione propedeutica alla espulsione. Il decreto salvacarceri elimina questa procedura, nel senso che anticipa la fase della identificazione al momento in cui l’irregolare si ritrova in carcere”. tiscali



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -