Restrizioni all’aborto in Spagna, preoccupata ministra Najat Belkacem in Francia

najat23 dic – Il governo spagnolo ha approvato un disegno di legge che prevede una riforma in senso restrittivo della normativa sull’interruzione di gravidanza, che finora in Spagna era consentita senza restrizioni entro le prime 14 settimane.

Il testo del governo autorizza l’aborto solo nei casi di stupro o di minaccia per la salute della madre, ha spiegato in conferenza stampa il ministro della Giustizia, Alberto Ruiz-Gallardon.

Il ministro francese per i diritti delle Donne nonchè portavoce del governo, Najat Vallaud-Belkacem, nata in Marocco nel 1977, si è detta ”più che preoccupata” per il dietrofront sull’aborto voluto dal premier spagnolo Mariano Rajoy. Il progetto di legge spagnolo, che deve ancora passare al vaglio del Parlamento, rappresenta ”un chiaro ostacolo al diritto delle donne di disporre liberamente del proprio corpo”, ha affermato ancora Vallaud-Belkacem al termine del consiglio dei ministri a Parigi.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -