Letta: turbolenze politiche nel 2013 per colpa di Berlusconi. No al populismo

Berlusconi-Letta

23 dic – ”Il 2013 e’ stato un tempo in cui oggettivamente la vicenda politica e’ stata influenzata da fattori esterni e non credo di dire una novita’ se preciso che in particolare e’ stata influenzata da un fattore esterno”. Lo afferma il premier Enrico Letta, nel corso della conferenza stampa di fine anno, organizzata dall’Ordine dei giornalisti nell’aula dei gruppi di Montecitorio

. ”Le turbolenze che abbiamo vissuto sono dovute a una vicenda che ha riguardato uno dei tre leader che hanno fondato questo governo. Ci sono tante cose che avrei potuto fare meglio, ma penso che la cosa principare sia far si’ che si riescano a cogliere le opportunita’ che il 2013 ci ha lasciato. Fuori dall’Italia le hanno colte”, aggiunge Letta.

”Con franchezza e chiarezza, mi auguro che Berlusconi e Forza Italia non si facciano prendere la mano e prendano una strada di deriva nichilista e populista che, a mio avviso, sarebbe un errore per il paese e per una persona, Berlusconi, che piu’ volte ha rappresento l’Italia e che ha una storia personale che non penso debba terminare cosi”’.. ”Ritengo che le riforme istituzionali, a partire dalla maggioranza, devono essere fatte con un’apertura vera, che deve riguardare tutti”, ha concluso.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -