Italia si ferma, proteste in varie città

italia12:40 – Sanremo, 50 persone sfilano in corteo per vie centro
Circa cinquanta persone, soprattutto disoccupati, hanno partecipato alla manifestazione di protesta organizzata dal comitato ‘Davide’ di Imperia, che ha sfilato per le vie di Sanremo, protestando contro la politica fiscale del governo e la disoccupazione. Una partecipazione, secondo alcuni organizzatori, al di sotto delle aspettative quanto a partecipazione. I manifestanti in corteo sono passati da piazza Muccioli, verso le principali vie del centro, giungendo in piazza Colombo, dove hanno organizzato un sit-in di alcune ore con relativo comizio. I manifestanti hanno tenuto a precisare che non hanno nulla a che vedere con i forconi, dai quali prendono le distanze.

12:14 – Perugia, protesta davanti a sede Banca d’Italia
Un gruppetto di manifestanti del ‘Comitato 9 dicembre’, manifestano da questa mattina davanti alla sede della Banca d’Italia a Perugia. I dimostranti, una ventina, hanno srotolato uno striscione con scritto “Papa Francesco – Evangelii Gaudium – Questa economia uccide”. Una delegazione sta entrando nell’istituto bancario per essere ricevuta dai vertici ed esporre i motivi della protesta. Sul posto sono presenti le forze dell’ordine e tutto si sta svolgendo senza incidenti.

11:16 – Pisa, tensione nella notte, stazione bloccata per 2 ore
Tensione nella notte alla stazione di Pisa centrale, quando una quarantina di persone, provenienti dalla Versilia e dirette a Roma per la manifestazione ha tentato di prendere un treno senza pagare il biglietto.
L’accesso al convoglio e’ stato loro impedito e il gruppo ha inscenato una vivace protesta ponendosi sui binari ed impedendo di fatto la partenza del treno. Immediato l’intervento e la mediazione della polizia. I manifestanti volevano salire sul treno, spiegando di essere disoccupati e in difficolta’, senza pagare il biglietto. Dopo circa due ore di paziente trattatativa la situazione e’ stata riportata alla normalita’ e la circolazione ferroviaria e’ tornata regolare.

10:18 – Lecce, due presidi sulle strade verso la citta’
Due presidi stradali, organizzati da rappresentanti del cosiddetto movimento dei forconi, sono in corso a Lecce. La prima interruzione della circolazione e’ avvenuta sulla statale Lecce-Maglie all’altezza del centro commerciale Leclerc, nel territorio di Cavallino, intorno alle 7,30, con la partecipazione di commercianti, artigiani e piccoli imprenditori, che hanno distribuito volantini agli automobilisti, invitandoli ad aggregarsi alla protesta.
Un’altra blocco e’ in corso nella parte finale della statale Brindisi-Lecce, all’ingresso della citta’, nei pressi dell’hotel Tiziano. In entrambi i casi la circolazione non e’ stata completamente bloccata ma sta subendo forti rallentamenti.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -