Legge Stabilita’: dal bonus bebe’ alla sanatoria spiagge, ecco le novita’ proposte

stabil17 dic. – Mini rata Imu il cui pagamento slitta al 24 gennaio, possibilita’ di costruire nuovi stadi ma senza edilizia residenziale, sanatoria per le spiagge, nuove risorse per gli esodati e la polizia. Queste le principali novita’ contenute negli emendamenti del governo alla legge di stabilita’ il cui testo sara’ esaminato stanotte (alle 23) in Commissione Bilancio della Camera per fare in modo che arrivi in aula martedi’.

Ecco le principali novita’:

FONDO TAGLIA CUNEO PER IMPRESE E LAVORATORI

Le risorse derivanti dalla spending review, ad eccezione di quelle gia’ impegnate, e dall’evasione fiscale confluiranno gia’ a partire dal 2014 in un fondo per la riduzione del cuneo fiscale. Le risorse assegnate al fondo saranno utlizzate annualmente “in ugual misura” per ridurre le tasse sul lavoro dipendente ma anche delle imprese.

Il relatore alla legge di stabilità, Maino Marchi (Pd) ha presentato un emendamento che prevede l’assegnazione di un milione di euro per il 2014 “per il finanziamento della Fondazione Memoriale della Shoah di Milano, per la realizzazione del progetto ‘Binario 21′”.

Il relatore alla legge di stabilità, Maino Marchi (Pd) ha presentato un emendamento che prevede che il Cipe assegni due milioni di euro l’anno dal 2014 al 2016 all’Istituto Italiano per gli Studi Storici e all’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli “per la realizzazione delle rispettive attività di ricerca e formazione di rilevante interesse pubblico per lo sviluppo delle aree del Mezzogiorno”
NUOVI STADI SENZA COMPLESSI EDILIZI

Ammodernamento e costruzione di nuovi stadi ma senza la possibilita’ di realizzare nuovi complessi edilizi.
L’emendamento prevede che gli interventi “laddove possibile” siano realizzati “prioritariamente mediante recupero di impianti esistenti” o siano relativi a “impianti localizzati in aree gia edificate”. La proposta di modifica prevede l’utilizzo, “in via non esclusiva” delle risorse del Fondo di garanzia per il credito sportivo per “favorire l’ammodernamento o la costruzione di impianti sportivi, con particolare riguardo alla sicurezza degli impianti e degli spettatori, attraverso la semplificazione delle procedure amministrative e la previsione di modalita’ innovative di finanziamento”. Per realizzare l’intervento e’ necessario presentare al Comune interessato uno studio di fattibilita’ corredato da un piano economico-finanziario e dall’accordo con una o piu’ associazioni o societa’ sportive utilizzatrici in via prevalente. Tale studio “non puo’ prevedere altri tipi di intervento, salvo quelli strettamente funzionali alla fruibilita’ dell’impianto e al raggiungimento del complessivo equilibrio economico-finanziario dell’iniziativa e concorrenti alla valorizzazione in termini sociali, occupazionali ed economici del territorio e comunque con esclusione della realizzazione di nuovi complessi di edilizia residenziale”.

SANATORIA PER PENDENZE SPIAGGE

Una sanatoria per le pendenze giudiziarie riguardanti il pagamento dei canoni per l’uso dei beni demaniali marittimi. La proposta di modifica prevede di sanare il contenzioso versando in un’unica soluzione un importo pari al 30% delle somme dovute o rateizzando fino a un massimo di 9 rate annuali un importo pari al 70% delle somme dovute piu’ gli interessi legali.

DIFFERITO AL 24 GENNAIO PAGAMENTO MINI RATA IMU

Viene differito al 24 gennaio il pagamento della mini rata Imu precedentemente previsto al 16 gennaio.
140 MLN IN 2014-2020 PER METANIZZAZIONE MEZZOGIORNO (già costata finora  un miliardo e 383.579.421,00 euro)

Un importo di 20 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2014 al 2020 per consentire il completamento del programma di metanizzazione del Mezzogiorno. Si autorizza la concessione ai Comuni e ai loro consorzi di contributi in conto capitale fino ad un massimo del 54% del costo dell’investimento previsto per la realizzazione delle reti urbane di distribuzione del gas metano.

453 MLN IN 2014-2015 PER ALTRI 17.000 ESODATI

In arrivo 453 milioni nel biennio 2014-2015 per altri 17.000 esodati. Nel testo del ddl era gia’ prevista la salvaguardia per 6.000 soggetti. La misura prevede un finanziamento di 203 milioni di euro per il 2014, 250 milioni per il 2015, 197 milioni per il 2016, 110 milioni per il 2017, 83 milioni per il 2018, 81 milioni per il 2019 e 26 milioni per il 2020.
ARRIVA NUOVO FONDO PER BONUS BEBE’

Arriva un nuovo fondo per il bonus bebe’. Lo prevede un emendamento del governo alla legge di stabilita’ che istituisce per il 2014 un fondo per i nuovi nati presso la Presidenza del Consiglio in cui confluiranno i circa 22 milioni di euro residui del precedente ‘Fondo di credito per i nuovi nati’.

COPERTO BUCO BILANCIO FUSIONE INPS-INPDAP

Un riassetto tecnico-contabile che consente di neutralizzare la passitivita’ patrimoniale, pari a circa 25,2 miliardi (di cui circa 21,7 miliardi per debito verso lo Stato delle somme di anticipazioni di bilancio) derivata dall’incorporazione dell’ex Inpdap nell’Inps. Nella relazione tecnica si precisa tuttavia che il disavanzo Inps non si e’ generato per effetto dell’incorporazione dell’ex-Inpdap e che l’intervento e’ a completamento della legge di stabilita’ 2012.

147 MLN IN 2014-2015 PER FORZE SICUREZZA EXPO

In arrivo 147 milioni nel biennio 2014-2015 per potenziare la sicurezza al fine di realizzare le opere infrastrutturali e i servizi connessi all’evento Expo. In particolare e’ autorizzata la spesa di 38 milioni per il 2014, di cui 34 in conto capitale, e 88 milioni per il 2015 in favore delle Forze di polizia e 9 milioni per il 2014, di cui 6 in conto capitale, e 12 milioni per il 2015 in favore del Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

DEBITI FISCO, SI PAGA IN UNICA TRANCHE ENTRO 28/2

Il governo corregge la norma sulla sanatoria delle cartelle esattoriali introdotta nella legge di stabilita’ al Senato. I contribuenti potranno pagare i debiti e gli avvisi esecutivi, affidati in riscossione fino al 31 ottobre 2013, senza pagare gli interessi ma in un’unica soluzione entro il 28 febbraio 2014. La proposta di modifica dell’esecutivo presentata in Commissione Bilancio della Camera elimina rispetto al testo del Senato la possibilita’ per i debitori, entro il 30 giugno 2014, di poter avvalersi della facolta’ di versare contestualmente almeno il 50% delle somme dovute e il residuo importo entro il 16 settembre 2014. Nella nuova versione chi intende aderire alla sanatoria dovra’ versare in un’unica soluzione la somma dovuta entro il 28 febbraio 2014. Per consentire il versamento entro tale data la riscossione dei carichi inclusi in ruoli e’ sospesa fino al 15 marzo 2014. Inoltre restano interamente dovute le somme da riscuotere per effetto di sentenze di condanna della Corte dei Conti.

ARRIVA FISCALITA’ DI VANTAGGIO PER SARDEGNA

Arriva la fiscalita’ di vantaggio per la Sardegna. Un emendamento del governo alla legge di stabilita’ mette quindi la parola fine a un lungo e acceso dibattito prevedendo la modifica dell’articolo 10 dello Statuto: la Regione potra’ quindi usare la “leva” della fiscalita’ di vantaggio e prevedere agevolazioni fiscali, esenzioni, detrazioni d’imposta, deduzioni dalla base imponibile cosi’ come concedere, con oneri a carico del bilancio regionale, contributi da utilizzare in compensazione ai sensi della legislazione statale. L’obiettivo e’ di “favorire lo sviluppo economico dell’isola”, che “nel rispetto della normativa comunitaria potra’ anche “modificare le aliquote, in aumento entro i valori di imposizione stabiliti dalla normativa statale o in diminuzione, fino ad azzerarle”.

Risorse per 126 milioni di euro nel 2014 per il finanziamento di lavoratori socialmente utili. Lo prevede un emendamento del governo alla Legge di stabilita’.
Nel dettaglio, sono destinati 100 milioni di euro al finanziamento di lavori socialmente utili nelle aree Napoli e Palermo, un milione di euro ai comuni con meno di 50 mila abitanti per la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili a carico del bilancio comunale da almeno otto anni e, infine, 25 milioni per i lavoratori socialmente utili e quelli di pubblica utilita’ della regione Calabria. La Calabria dovra’ inoltre provvedere al pagamento degli arretrati 2013 dei progetti dei lavoratori socialmente utili e di pubblica utilita’, alla proroga per il 2014 di tali progetti nonche’ all’avvio di un percorso di inserimento lavorativo dei suddetti lavoratori .



   

 

 

1 Commento per “Legge Stabilita’: dal bonus bebe’ alla sanatoria spiagge, ecco le novita’ proposte”

  1. Giorgio Bongiorno

    Pagliacciate

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -