Imprenditore strozzato dalle banche si getta sotto un treno, serrata dei negozianti

dispIMPERIA, 16 DIC – Si è ucciso perché non riusciva a far fronte alle richieste delle banche: c’è questo dietro la morte di un imprenditore che in un primo momento appariva come un suicidio per problemi personali.

Luca Stufetti, titolare della ‘Chimica Imperiese’, si è suicidato giovedì scorso gettandosi sotto un treno: le banche, secondo quanto appreso, gli avrebbero chiesto un rientro di liquidità che non poteva fare nonostante vantasse crediti. Domani i commercianti hanno organizzato una serrata di 5 minuti.



   

 

 

1 Commento per “Imprenditore strozzato dalle banche si getta sotto un treno, serrata dei negozianti”

  1. Per prima cosa condoglianze ai famigliari, detto questo mi dispiace ma chi si dovrebbero suicidare sono chi ha portato il paese in queste condizioni e sicuramente non sono i Pensionati, Disoccupati, Giovani senza lavoro e Futuro, Esodati, ecc.questi che ho indicato sono dei Santi nei confronti di chi ha portato questo Paese allo sfracello quelli si che si dovrebbero vergognare e dimettersi per non dire un’altra cosa.

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -