Draghi: “L’euro è stato e rimane un progresso, la moneta del futuro”

Mario-Draghi

16 dic – “L’euro è il presupposto stesso del nostro futuro”. Il presidente della Bce Mario Draghi lo dice chiaramente, in una intervista a La Repubblica che pubblica oggi il colloquio concesso da Draghi a Le Journal du Dimanche: “La tesi populista” di chi pensa di uscire dalla moneta unica “non regge alla prova dei fatti”.
E Draghi aggiunge: “Sta a noi spiegare perché l’euro è stato e rimane un progresso, la moneta del futuro. Più Europa e più integrazione possono essere fattori di rilancio. Dobbiamo ridare speranza”.

«La crescita è tornata, ma di sicuro non è galoppante. È modesta, fragile, disuguale. La Germania va bene. Francia, Italia e Spagna vanno meglio. I Paesi Bassi meno bene e Grecia e Portogallo restano sotto pressione. La disoccupazione si mantiene troppo elevata, ma sembra stabilizzarsi intorno a una media del 12 per cento. L’anno prossimo prevediamo un ritmo di crescita per la zona euro dell’1,1 per cento e nel 2015 dell’1,5 per cento».



   

 

 

1 Commento per “Draghi: “L’euro è stato e rimane un progresso, la moneta del futuro””

  1. Ma prevedere, non significa essere certi, sono anni che si dice che l’euro è stata la salvezza ma è altrettanto vero che l’euro per l’Italia, la Grecia e il Portogallo è stata la distruzione. Chi ci ha guadagnato è stata solo la Germania.
    Eppure l’altro giorno leggevo che il premio nobel per l’economia spiegava perchè bisogna uscire dall’euro..quindi chi dei due non capisce nulla di economia?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -