Napoli, chiesa chiusa: ingresso sbarrato dall’immondizia

demagistr

10 dic – C’è una chiesa che non può aprire, che ha un ingresso sbarrato. Sbarrato dall’immondizia che ha invaso ancora una volta le strade. Accade a Napoli. Accade a Montesanto alla chiesa di Materdomini, sito di rilevante valore culturale e storico-artistico inserita nel percorso del Complesso Museale dei Pellegrini, che da mesi ridotta a discarica di ogni genere di rifiuto, compresi ingombranti, inquinanti e speciali.

Dall’Arciconfraternita è partita una lettera indirizzata al sindaco Luigi de Magistris, ma anche al presidente di Asìa, Raffaele del Giudice. «L’ingresso e lo spazio antistante della chiesa di Santa Maria Materdomini – è scritto nella lettera pubblicata sul Corriere del Mezzogiorno – in largo Fabrizio Pignatelli, sito di rilevante valore religioso nonché storico-artistico nonché contiguo ad uno degli ingressi dell’Ospedale dei Pellegrini è oramai ridotto ad una discarica a cielo aperto dove giacciono oramai da settimane e nell’indifferenza degli enti preposti al controllo del territorio, rifiuti di ogni genere, anche speciali e inquinanti. A questo proposito spiace dover rilevare che le numerose e documentate segnalazioni inviate alle SS.LL. da 6 mesi a questa parte non hanno sortito alcun effetto». Si chiede quindi che finalmente l’ingresso della chiesa venga ripulito e che si provveda alla «normale raccolta quotidiana dei rifiuti». E si annuncia che «la presente comunicazione sarà inoltrata anche alla Procura della Repubblica per quanto di competenza».  restoalsud

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -