Letta contro gli antieuropeisti: “portano solo macerie”

letta9 dic. – “Fermarsi a guardare la pagliuzza che c’e’ per esempio tra noi e i tedeschi, rispetto alla sfida globale e’ pura miopia. Alla fine costruira’ solo macerie”.
Cosi’ Enrico Letta durante un convegno all’Ispi di Milano parla dei rischi dell’antieuropeismo. Il premier ha lanciato un allarme: c’e’ il rischio che il prossimo parlamento europeo sia al 25% composto di parlamentari populisti o antieuropeisti. “Il discrimine questa volta non sara’ tra destra e sinistra, ma tra europeisti e antieuropeisti” ha detto il premier.

“Se saremo in grado di unirci, di superare le grandi differenze che ci sono tra noi – ha aggiunto Letta – e di far si’ che i nostri valori siano declinati con forza diversa rispetto al passato, questa sara’ la nostra grande sfida”. E’ sbagliato dunque puntare l’accento sulle differenze, secondo Letta, che c’e’ tra i vari Paesi “rispetto alla grandezza della sfida globale”. “Questo puo’ forse servire a far vincere una singola campagna elettorale – ha sottolineato – ma alla fine portera’ soltanto macerie”. “In questo senso – ha concluso – la sfida che noi oggi abbiamo di fronte e’ una sfida politica straordinariamente coinvolgente”. I prossimi dieci anni per l’Europa sono decisivi. Secondo Letta l’Europa deve rendersi conto che “per essere decisiva deve superare le frammentazioni. Altrimenti sara’ ininfluente”.



   

 

 

1 Commento per “Letta contro gli antieuropeisti: “portano solo macerie””

  1. Ma questa mania di grandezza da chi l’avrà presa? Sarà forse che ha copiato Monti? Mah!!!
    Tutti questi che non sono stati votati dal cittadino ma, messi direttamente da un altro impostore!!!
    E’ sempre un usare il plurale…ma quando impareranno ad usare il singolare?
    Vogliamo vogliamo vogliamo? Ma chi? Il popolo italiano vuole ritornare alla zecca di stato mandando letteralmente a quel paese quelle banche come FMI e BCE

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -