L’Italia regala 10,8 mln di euro al Libano per valorizzare siti archeologici

bonino8 DIC – Tutelare e valorizzare il patrimonio culturale del Libano: e’ l’obiettivo del programma Chud messo in campo dalla Cooperazione italiana nel Paese dei cedri per un ammontare di circa 10,8 milioni di euro. Nel progetto e’ inclusa la valorizzazione dei siti archeologici di Baalbek, Tiro e Sidone e l’organizzazione museale della Cittadella di Tripoli, insieme alla riabilitazione di alcuni edifici storici limitrofi alle zone archeologiche di Baalbeck e Sidone.

Gli interventi riguardano il restauro strutturale, il riutilizzo di edifici storici, la riqualificazione di aree urbane, la promozione della fruizione turistica con adeguati percorsi di visita tematici, la costruzione o ristrutturazione di centri informativi e di sosta insieme all’allestimento di spazi espositivi e mostre.

Nel programma e’ compreso il progetto di riabilitazione del Khan el-Ishli (Caravanserraglio della Prigione) presso il centro storico di Saida per un valore di 1,5 milioni di euro e il progetto per la conservazione del Castello di Chamaa nel sud del Libano. A tutto cio’, si e’ unita anche la realizzazione di un nuovo itinerario escursionistico per il centro di Baalbeck che comprende 18 siti di interesse, a integrazione del sito archeologico di epoca romana patrimonio dell’Unesco. Il programma Chud è stato presentato sabato dalla Cooperazione italiana nell’ambito della 16esima edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico a Paestum.



   

 

 

8 Commenti per “L’Italia regala 10,8 mln di euro al Libano per valorizzare siti archeologici”

  1. I nostri siti non hanno più alcun valore ne storico ne artistico, quindi meglio occuparsi dei siti altrui.- Che imbecillaggine!

    • Antonio Michele Mura

      Ministro da mandare, subito, fuori dal governo e dall’Italia.Vergogna!

    • Mia figlia è laureata 110 e lode disoccupata come molti suoi colleghi e noi facciamo regali al libano…che dire ?

  2. L’intento è nobile ma, semplicemente, non possiamo permetterselo. Il Libano era il paese del Medio Oriente (Levante) più ricco.Poi per la grande generosità dei suoi abitanti ha accolto nei suoi confini 600 mila palestinesi. Risultato: bombe e morti. Come dire: chi è nobile causa del suo male…Secondo me stanziare la centesimo parte, vale a dire 180 mila euro, basterebbe. Marco C.

  3. Bonino,dimettiti…….regaliamo milioni di euro al Libano,dimenticando la fame degli italiani,e dei nostri militari sempre prigionieri in India !!!

  4. Possibile che non ci sia nessuno con le p….ben messe che annodi ben bene i cordoni della borsa e cominci a pensare ai nostri poveri pensionati ed ai GIOVANI ITALIANI SENZA LAVORO, invece di DARSI LE ARIE DA BENEFATTORI ???? E’ una vergogna, uno SCHIFOOOOOOOOOOOO !!

  5. Pompei è al degrado totale..però i soldi per il Libano ci sono? Che schifo!!! Dovete pensare all’Italia, l’Italia è il Vs. Stato non il Libano, non il Marocco, non l’Arabia Saudita etc etc!!! Vergognatevi!!!!

  6. Ma che volete è quasi Natale! ancora qualche regalo lo dobbiamo fare! abbiano stanziato anche i soldi per la moschea a Ravenna, stanzieremo per la Birmania, stanzieremo per il Congo, abbiamo stanziato per le case per i Rom e continueremo a stanziare, e caspita non vi dovete lamentare vedete che stiamo stanziando milioni e milioni di Euro? Vi chiedo scusa per la battuta ma qui siamo proprio da manicomio ma non manicomio normale qui è da manicomio ma quello di Aversa.
    Condivido con tutti voi è una vera vergogna e uno schiaffo alla gente povera.

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -