Prodi ha cambiato idea, voterà alle primarie del PD

prodi16 dic – La piroetta del Mortadella. Il “fucilato” dai 101 del Pd, l’uomo che aveva stracciato la tessera del Partito democratico (mai più rinnovata), l’ex premier che dei suoi ex compagni di partito non ne voleva più sapere nulla, il Professore che “io alla primarie non voto” – et voilà – cambia idea, e a poche ore dalle primarie per la segreteria del Nazareno annuncia, con fare solenne: “Il bipolarismo è a rischio. Voterò alle primarie del Pd“.

Prodi: mi stavano tirando per la giacca, ecco perchè non voto alle primarie

Mesi di chiacchiere vanno in fumo. “Faccia da Prodi” cambia idea e, diligentemente, domenica, si recherà nei seggi allestiti dal partito che lo ha umiliato nella corsa al Quirinale per sceglierne segretario. L’appiglio per la piroetta, a Prodi, lo ha offerto la sentenza della Consulta, che ha bocciato il Porcellum: “I rischi aperti dalla recente sentenza della Corte mi obbligano a ripensare a decisioni prese in precedenza”. E dunque, il signor Romano, si metterà “in coda con tanti altri cittadini per votare alle primarie del Pd”. Il padre dell’Ulivo sottolinea: “Le consultazioni, ora, assumono un valore nuovo: nella situazione che si è venuta a determinare è infatti necessario difendere a ogni costo il bipolarismo”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -