Grillo: se parlamentari del M5S saranno aggrediti è colpa dei giornalisti

M5S

6 dic – ”A chi ci accusa di fascismo per aver pubblicato la foto di una diffamatrice di professione, rispondiamo con la piu’ semplice delle constatazioni: da oltre un anno Gianroberto Casaleggio, Beppe Grillo e tutto il Movimento vengono accusati, tra le altre cose, di essere massoni, razzisti, di agire contro i terremotati, di avere proprieta’ coperte all’estero, di tiranneggiare i gruppi parlamentari, di aver costruito una setta e di aver assunto parenti alle dipendenze di deputati e senatori”.

Lo dice in una nota il gruppo comunicazione M5S alla Camera dei deputati, facendo riferimento alle reazioni provocate dall’attacco alla giornalista dell’Unita’ Maria Novella Oppo da parte di Beppe Grillo, suo suo blog. ”Ogni giorno – prosegue la nota – le foto di Grillo e Casaleggio vengono associate a queste accuse. Tutto, ovviamente, senza portare una sola prova, anzi in spregio a ogni elementare regola del giornalismo. A chi dice che pubblicare una foto di una persona significa esporla a possibili atti criminali rispondiamo cosi’: la stampa lo fa ogni giorno con noi. Se uno solo degli attivisti, dei parlamentari o dei fondatori del M5S subira’ aggressioni fisiche e verbali, la colpa ricadra’ su quella parte della stampa che ogni giorno li attacca senza alcuna prova”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -