Costringeva disabile all’elemosina, condannato romeno

ammBOLOGNA, 4 DIC – La Corte d’assise di Bologna ha condannato a 8 anni e 3 mesi un romeno accusato di riduzione in schiavitù nei confronti di un connazionale con disabilità fisica. La vittima, che ora è in Romania, veniva costretta a fare l’elemosina in strada e a consegnare il denaro così ‘guadagnato’ ai suoi sfruttatori. La persona offesa era stata sentita in videoconferenza in un’udienza precedente. I fatti risalgono al 2008 e 2009; i romeni vivevano in un campo nomadi nei pressi dell’ospedale Maggiore.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -