Aveva un permesso umanitario, ma era un corriere della droga

poliz4 dic – Un immigrato della Guinea Bissau di 26 anni è stato arrestato dalla polizia, a Milano, per detenzione di un chilo di marijuana.

L’uomo era un pendolare dello spaccio, partiva da Roma in treno e raggiungeva diverse destinazioni in Italia per consegnare lo stupefacente. Gli investigatori del commissariato Città Studi lo hanno fermato domenica pomeriggio in via Pacini, prima che potesse incontrare il suo contatto e sbarazzarsi del carico, un pacco contenente un chilo di marijuana.

Mohamed K., incensurato e con un permesso di soggiorno per motivi umanitari, viaggiava su Intercity per evitare i controlli frequenti sui Frecciarossa e non portava mai il cellulare così da non poter essere intercettato. Prendeva accordi alla partenza e consegnava alla persona incaricata di spacciare sul posto, in genere connazionali.

Con sé aveva 390 euro in contanti, uno spray deodorante per coprire il forte odore della marijuana e numerosi biglietti dell’Atac, l’azienda dei trasporti del comune di Roma.

milanotoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -