Tarantola: fiction Rai su immigrazione e matrimoni misti. Costruire l’identità mediterranea

tarantola

30 nov – Fiction Rai, e non solo, per costruire l’identità mediterranea. Un suggerimento che arriva da fonte autorevole: è la stessa presidente dell’emittente di Stato a lanciare questa idea dell’uso socio-politico dello sceneggiato televisivo. Anna Maria Tarantola ha parlato oggi a Roma, all’Accademia dei Lincei, durante un incontro dedicato ai ‘Media italiani e francesi di fronte al Mediterraneo’, organizzato dall’associazione Italiques.

“La fiction – ha dichiarato Tarantola – ha un intrinseco valore sociale, culturale e anche politico, nel senso della ‘polis’. Il Mediterraneo è una super polis tenuta insieme dal mare: alla Rai ne siamo profondamente convinti. Per questo – ha aggiunto la presidente – abbiamo avviato iniziative concrete: come per esempio due fiction che tratteranno una di matrimoni misti (tra un’italiana e un nordafricano) e l’altra di separazioni e ricongiugimenti familiari. Nello specifico, un’avvocatessa italiana incontra un bambino fuggito dalla Siria che, dopo svariate vicissitudini, si ricongiungerà con i suoi parenti rifugiati in Germania”. I temi dell’attualità legati al mare nostrum, del resto, non mancano.

“La fiction deve lavorare su argomenti come le donne del Mediterraneo, potenziale motore di vero cambiamento nella regione, e l’immigrazione, un fenomeno complesso, che ha diverse facce e riguarda 232 milioni di persone nel mondo. Tanti sono i migranti. E l’Europa non è solo un porto d’arrivo: da qui ha origine il 25% dell’emigrazione verso altre aree del mondo”.

Ma raccontare le migrazioni significa andare oltre la cronaca, “oltre i barconi a Lampedusa”. “Bisogna riuscire a rendere il dramma umano di queste persone e famiglie, il dolore per i congiunti dispersi, le difficoltà nelle aree di accoglienza”. Su questo, “tutte le emittenti pubbliche dell’Unione europea devono collaborare: solo così si potrà favorire la conoscenza e incidere sulla paura”. (ANSAmed)



   

 

 

6 Commenti per “Tarantola: fiction Rai su immigrazione e matrimoni misti. Costruire l’identità mediterranea”

  1. Creazione forzata di una nuova razza. I nazisti erano dilettanti.

  2. ma vai a fanculo Tarantola

  3. Cosa non si fa pur di distruggere la nostra storia,la nostra cultura e la nostra identità!

  4. Non voglio fare commenti altrimenti mi vengono ad arrestare per quello che vorrei dire a questa……………………………………………………………………………..!
    Naturalmente condivido pienamente con tutti e tre.

  5. Oh yes! i matrimoni misti, quelle alcove piene d’amore dove il maschione africano sposa sempre una bionda, fa niente se è tinta, e quasi sempre oversize, che se non si sottomette viene regolarmente pestata a sangue…. Una meraviglia! Per non parlare dei bambini strappati alle madri europee, perchè nei paesi di origine dei papà, le donne contano un cazzo….. Raccontiamole bene queste gioie mediterranee, ma se per caso le infarcite del solito buonismo dell’uccello, allora potremo sempre cambiare canale, finchè avremo l’uso del telecomando,

  6. Gustavo Massoni

    La tarantola si schiaccia con i piedi…

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -