Ucraina e UE: nessuna sorpresa, Kiev non firma l’accordo di associazione

ucraina

29 nov – Nessuna sorpresa dell’ultimo minuto al vertice di Vilnius: l’Ucraina non ha firmato l’accordo di associazione con l’Unione europea.

Le pressioni di Bruxelles non sono bastate a vincere la resistenza del presidente Yanukovich, a sua volta determinato a non mettere in discussione il legame strategico del suo paese con Mosca.

Dal canto suo, Bruxelles aveva fino alla fine insistito con Kiev: “Vogliamo rapporti strettissimi con l’Ucraina, in particolare sul fronte economico. Molto può essere fatto insieme a vantaggio degli ucraini e dell’Unione europea. Naturalmente tocca all’Ucraina decidere cosa fare, e ci sono già stati confronti col presidente Yanukovich. Voglio solo aggiungere che la porta dell’Unione europea è aperta”

Una porta che verrà valicata solo da Georgia e Moldavia, per ora i soli paesi ex sovietici ad accettare un accordo di associazione con i paesi dell’Unione europea.

Apertamente negativo il commento della presidente lituana Grybauskayte, che non aveva fatto mancare i propri sforzi per convincere l’Ucraina.

“Credo che siano gli ucraini quelli delusi, non l’Europa. Credo che la leadership ucraina oggi abbia scelto una strada che non porta da nessuna parte”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -