Argentina: femministe e lesbiche assaltano la cattedrale di San Juan

 

femm129 nov –  Durante una manifestazione femminista  un gruppo di donne ha bruciato una figura di Papa Francisco, altre giravano intorno al fuoco urlando e sfidando con  con provocazioni un gruppo di cattolici uniti in preghiera, che cervava di impedire l’ingresso in Cattedrale.

La resistenza cattolica, costituita da oltre un centinaio di persone provenienti da diverse parti del paese, ha impedito che la chiesa fosse profanata.
Gridando slogan a favore dell’aborto, le donne, di cui molte a seno nudo, hanno spinto e aggredito i fedeli religiosi. Le esagitate hanno spruzzato gas in bomboletta in faccia ai giovani uomini che formavano il muro umano. Hanno anche dato  schiaffi e pugni nelle parti intime ai cattolici che impedivano loro, recitando il rosario, andare avanti.

femm3

femm2

 



   

 

 

1 Commento per “Argentina: femministe e lesbiche assaltano la cattedrale di San Juan”

  1. Esemplare la compostezza dei cattolici, che non hanno reagito alle provocazioni. Ma perché la polizia non le ha arrestate? Perché nessuno ferma le femministe italiane che nascondendosi dietro centri anti-violenza organizzano false accuse contro papà separati? Queste pazze odiatrici di uomini vogliono levare ai bambini i loro papà.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -