Minacce e molestie in treno a tre donne, denunciato tunisino

roma28 nov – Ha preso di mira tre passeggere che viaggiavano in uno scompartimento del treno partito dalla stazione Centrale di Napoli e diretto a Roma. Ad essere denunciato in stato di libertà per minacce e molestie ai danni di tre donne italiane e resistenza a pubblico ufficiale un cittadino tunisino di 33 anni. Il molestatore è stato fermato al binario 18 della stazione Termini dagli agenti della Polfer dopo aver tentato di dileguarsi tra i tanti passeggeri scesi allo scalo ferroviario romano dal Treno IC 728.

MOLESTIE E MINACCE SULL’IC 728 – Secondo la ricostruzione degli agenti della squadra della polizia giudiziaria Polfer del Lazio, diretti dal dirigente Domenico Ponziani e coordinati dal vice questore aggiunto Marco Napoli, il fatto si è verificato sul treno in arrivo a Roma alle 18,32 dal capoluogo campano. Durante il viaggio il 33enne ha avvicinato tre giovani donne, ha aperto la porta del compartimento dove erano sedute cominciando a rivolgere nei loro confronti ‘pesanti’ apprezzamenti e complimenti sino ad arrivare ad approcciare fisicamente una delle donne.

MINACCE DI MORTE – Un approccio violento, con il 33enne che al rifiuto delle avances da parte delle vittime ha tentato di colpirne una con una ginocchiata iniziando a minacciare ripetutamente le tre di morte e ritorsioni personali. Dopo l’ennesima minaccia l’uomo si è quindi dileguato a bordo del convoglio, mentre le donne hanno informato dell’accaduto il Capotreno che a sua volta ha allertato la Sala Operativa della Polfer Lazio richiedendo l’intervento in arrivo, e riferendo che l’uomo si era probabilemte nascosto in uno dei bagni del convoglio.

IL VIDEO DEL FERMO A TERMINI- POLFER IN AZIONE – Allertata la sala operativa della Stazione Termini con una descrizione del ricercato è stato quindi predisposto sul binario di arrivo un servizio mirato a rintracciare il molestatore, con gli agenti della squadra di polizia giudiziaria della Polfer ad attenderlo sulla banchina del binario 18 in abiti civili.

SCOVATO TRA LA FOLLA – Una ‘tela’ che ha dato i suoi frutti con le forze dell’ordine che, monitorando il deflusso dei passeggeri, hanno notato il ricercato. Raggiunto dagli agenti, qualificatisi da subito come appartenenti alla polizia di Stato, il giovane ha però opposto resistenza cercando di guadagnarsi la fuga. Immobilizzato tra i passeggeri il 33enne è stato condotto presso il box sito di fronte al binario 13 e sottoposto ad accertamenti.

DENUNCIA-QUERELA – Contatto il capotreno e le tre ragazze prese di mira, queste, intimorite ed ancora provate per quanto accaduto sul treno, hanno deciso di formalizzare la denuncia-querela nei confronti del giovane tunisino, indagato in stato di libertà per minacce e molestie e resistenza a pubblico ufficiale

romatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -