Trieste: Gay e anarchici manifestano contro Putin guidati da Luxuria

trieste_luxuria

26 nov. – Manifestazione di Arcigay e Arcilesbica questa mattina in piazza Sant’Antonio a Trieste per protestare, sotto una grande bandiera arcobaleno da 100 metri quadrati, in occasione del vertice bilaterale Italia-Russia, contro la legge che vieta propaganda gay ai minorenni nella Federazione russa. A guidarla Vladimir Luxuria (colbacco rosso, borsa cremlino, sciarpa arcobaleno) che ha parlato del ”vento gelido dei diritti umani” che ancora soffia forte dall’Est ”un vento di repressione e di silenzio sui diritti umani” aggiungendo che ”Trieste deve rimanere una porta aperta al dialogo e non alla repressione”.

Sono circa in 200 e non sono soli. Con loro anche bandiere degli anarchici (Usi-Ait) contro lo ”Zar” e bandiere e slogan di condanna contro l’omofobia in Russia (Free Pussy Riot), mentre alcuni fanno volantinaggio. Tutto cio’ in attesa di Putin in ritardo rispetto al rigoroso protocollo allestito dai responsabili della sicurezza russi.

Il capo del Cremlino arriva a bordo di un’enorme automobile blindata. E dopo le strette di mano con le autorità schierate in piazza Unità, Putin e Letta si sono chiusi in Prefettura intorno alle 13.30.

L’area intorno a piazza Unità è transennata e strettamente sorvegliata dalle forze dell’ordine (imponente lo schieramento sia italiano che russo), rigidi i controlli per tutti, ma pochi sono i triestini che stamane si sono avventurati in centro a causa del freddo ‘polare’ e della forte bora che spira a Trieste.

Tutto questo però non ferma le proteste in città. Vladimir Luxuria. L’ex parlamentare di Rifondazione comunista è la madrina della manifestazione indetta dalle associazioni gay contro le violazioni dei diritti umani nella Federazione russa. Luxuria si è presentata a Trieste con una vistosa borsa in cui è raffigurato il Cremlino e con in testa un colbacco rosso. In piazza Ponterosso, luogo della manifestazione, sventola una grande bandiera arcobaleno di 110 metri quadrati. Tra i cartelli issati: “Putin free Pussy Riot”.



   

 

 

2 Commenti per “Trieste: Gay e anarchici manifestano contro Putin guidati da Luxuria”

  1. Certo che questa Italia ha veramente grossi problemi…..che immagine diamo al mondo…aziende in fallimento persone che si tolgono la vita per la dignità, poi dobbiamo sopportare una manifestazione di depravati che non hanno nulla da penzare….ma quali diritti balordi vate quello che volete e non rompete le palle…persone nulle vuote…. un peso per la società

    • I minorenni hanno il diritto di essere protetti dalla propaganda gay. Gli studenti quindicenni che sono stasti portati a loro insaputa a vedere orge gay, sono usciti disgustati. Abbiamo il diritto di difendere i nostri figli da chi non possiede il senso del disgusto perche’ poco evoluti. Vogliamo una legge contro l’ eterofobia e non dico che dovremmo riportare i gay nei manicomi o decapitarli come avviene nei paesi islamici ma, almeno toglierli il diritto di voto .

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -