L’Angola vieta l’islam: “E’ una setta”. E chiude tutte le moschee del Paese

islam

26 nov – L’Angola riferisce di aver messo al bando l’Islam ritenendolo illegale e ha ordinato che tutte le moschee del paese devono per essere chiuse.

Il Ministro della cultura, Rosa Cruz e Silva, ha detto che le moschee nel paese, in gran parte cristiano, sono state chiuse fino a nuovo ordine. Inoltre ha descritto l’Islam come una ‘setta’ e che pertanrto sarebbe vietato perché in contrasto con costumi e cultura angolani.

Secondo l’ International Business ci sono rapporti non confermati che le moschee in tutto il paese africano sono state distrutte.

Il presidente Jose Edurado dos Santos  ha dichiarato al quotidiano Osun Difesa ‘Questa è la fine dell’influenza islamica nel nostro paese.’
Oltre all’Islam, altre 194 ‘sette’ sono state vietate nella nazione, dove più della metà della popolazione è cristiana.

Il governatore provinciale di Luanda, Bento Bento, ha anche detto sulle ad una radio locale che “i musulmani radicali non sono i benvenuti in Angola e il governo angolano non è pronto per la legalizzazione delle moschee”.

Scontri tra cristiani e musulmani sono spesso riportati dai media locali.

Read more: http://www.dailymail.co.uk/news/article-2513388/Angola-bans-Islam-shuts-mosques.html



   

 

 

3 Commenti per “L’Angola vieta l’islam: “E’ una setta”. E chiude tutte le moschee del Paese”

  1. E poi,lo chiamano terzo mondo ! Terzo mondo ,ormai,lo siamo noi !!!

  2. Certo accorgersi che l’Angola è più avanti di noi è uno schiaffo alla nostra cultura!

  3. E il Tar italiano cosa fa? Ci obbliga a costruire nuove moschee!!!
    Mi trasferisco in Angola, almeno non vedo più sti musulmani che pretendono..mi fermo per non dire altro!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -