Afghanistan: reintrodurre la lapidazione delle donne in caso adulterio

Condividi

 

lapidaz

26 nov – L’Afghanistan sta pensando di reintrodurre la lapidazione contro le donne in caso di adulterio, una punizione che era in vigore durante il regime dei talebani: lo ha rivelato l’ong Human Rights Watch e la notizia è stata confermata dal ministero della Giustizia afgano.

La punizione per i coniugi fedifraghi, assieme alle frustate per i trasgressori non sposati, appare in una bozza di revisione del codice penale del paese centro-asiatico al vaglio dal ministero della Giustizia di Kabul. Il capo del dipartimento penale del ministero, Ashraf Azimi, ha confermato che l’uccisione tramite lapidazione è inclusa nella bozza. La clausola della bozza afferma che “la lapidazione deve avvenire in pubblico in una località predeterminata”.

Se l’adultero o l’adultera non è sposato, la punizione sarà di “100 frustate”. “E’ scioccante che 12 anni dopo la caduta dei talebani, il governo Karzai reintroduca la lapidazione come punizione”, ha attaccato Brad Adams, direttore di Hrw per l’Asia, chiedendo al presidente Hamid Karzai di respingere questa proposta immediatamente. TMNEWS

Condividi l'articolo

 



   

3 Commenti per “Afghanistan: reintrodurre la lapidazione delle donne in caso adulterio”

  1. Attenzione alle italiane convertite all’islam, sono le più incattivite e non vedono l’ora di introdurre la lapidazione anche in Italia -detto da loro-. Postavano commenti violenti e perfidi su un sito (scettico72) che pubblicava la verità sull’islam e il falso profeta. Il sito, purtroppo, è stato chiuso e penso che lo zampone delle neo convertite abbia contribuito molto, visto che era ciò che minacciavano di fare ogni volta che erano a corto di argomenti in difesa della loro scelta sciagurata.

  2. Della serie il lupo perde il pelo ma non il vizio…

  3. E nel 2013 si torna ancora di 1000 passi indietro….questi non sono esseri umani sono bestie!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -