Scontri in Libia: 10 morti, proclamato stato di allerta

Libia

25 nov. – Ha proclamato lo stato di allerta a Bengasi il colonnello Abdullah al-Saiti, governatore militare della seconda citta’ della Libia, in seguito ai combattimenti tuttora in corso tra le proprie forze speciali e le milizie del gruppo salafita Ansar al-Sharia. Sospese inoltre le licenze a tutti i soldati, cui e’ stato ordinato di presentarsi immediatamente in caserma per riprendere servizio, mentre gli abitanti sono stati esortati a non uscire di casa.

Frattanto il bilancio degli scontri, i primi del genere dopo la caduta del regime di Muammar Gheddafi, si e’ ulteriormente aggravato: almeno dieci i morti accertati, tra cui cinque militari, e 23 i feriti, compresi dieci civili. La battaglia al momento e’ concentrata in prossimita’ di una clinica gestita dai jihadisti nel quartiere settentrionale di Selmani.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -