Doppia morale: Il sindaco dei festini a luci rosse adesso caccia Cicciolina

mele25 nov – Ha “licenziato” un suo assessore per aver inviato ad un evento benefico una pornostar, Cicciolina. Peccato che il sindaco – fustigatore di costumi – in questione sia lo stesso che nel 2007 fu coinvolto in uno scandalo di festini e droga.

Cosimo Mele (ex Udc): dopo lo scandalo droga e squillo, eletto sindaco

Si tratta di Cosimo Mele, attuale sindaco di Carovigno, in provincia di Brindisi. Mele nel 2007 finì nello scandalo dell’Hotel Flora, per una notte trascorsa con una escort e durante la quale, secondo quanto poi ipotizzato dagli inquirenti, vi fu anche uso e cessione di cocaina. All’epoca dovette lasciare l’Udc. Ora governa Carovigno dove ha vinto con una larga maggioranza le ultime elezioni sostenuto da liste civiche.

Pochi giorni fa ha «licenziato» l’assessore alla cultura del Comune, Maria Pascale, rea di aver organizzato un evento di beneficenza per raccogliere fondi per un ragazzo gravemente malato. Due le madrine d’eccezione, Cicciolina e Serena Grandi. La manifestazione della discordia era fissata per il 14 dicembre. Ora, nella stessa cornice scelta per Cicciolina e per la Grandi, il castello Dentice di Frasso, vi sarà una festa dei ragazzi del baby consiglio comunale.



   

 

 

1 Commento per “Doppia morale: Il sindaco dei festini a luci rosse adesso caccia Cicciolina”

  1. Ecco cosa succede quando la gente a una funzione breve dell’uso del cervello.
    A questo punto è vero il detto…si ha quel che si merita!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -