16enne nomade ridotta in schiavitù, due fermi

Condividi

 

piange425 NOV – Sposa a 13 anni per volere delle famiglie, costretta a fare la borseggiatrice sugli autobus della Capitale e a consegnare il denaro alla famiglia del marito.

Dopo tre anni di questa vita la ragazzina macedone, oggi 16enne, voleva ritornare dalla sua famiglia, ma il ripensamento ieri ha scatenato la lite tra le famiglie di nomadi visto che il marito ed il suocero non ci stavano proprio a “perderla” ed erano andati a riprendersela. I carabinieri hanno fermato due persone per riduzione in schiavitù.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -