Ligresti: parlai con Berlusconi per evitare il trasferimento della Cancellieri

lettas20 nov – Nuovo capitolo nella complicata vicenda che lega il ministro Annamaria Cancellieri alla famiglia Ligresti. Nel giorno del voto parlamentare sulla mozione di sfiducia al ministro della giustizia proprio a causa di una sua telefonata di intercessione per concedere gli arresti domiciliari alla figlia di Salvatore Ligresti, una nuova rivelazione potrebbe mettere nei guai il guardasigilli.

Nel corso di un interrogatorio davanti ai pm dell’inchiesta milanese sullo scandalo Fonsai è stato lo stesso Salvatore Ligresti infatti a rivelare di essere intervenuto su alcuni politici nazionali a favore della Cancellieri quando questa era prefetto per evitargli un trasferimento non gradito.

Secondo quando si legge nel verbale dell’interrogatorio, Cancellieri voleva rimanere prefetto a Parma e per questo come ha spiegato lui stesso ai magistrati, Ligresti si fece “latore presso Silvio Berlusconi del desiderio dell’allora Prefetto Cancellieri che era in scadenza a Parma e preferiva rimanere in quella sede anziché cambiare destinazione”. Quell’intervento, ricorda Ligresti, “ebbe successo” e Cancellieri rimase lì dove voleva.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -