Viceministro Dassù: c’è rischio che si rafforzino le forze populiste anti-europe

dassu16 nov – “Mai come in questo momento il futuro della comunità euromediterranea è importante per l’identità di tutta l’Europa”. Lo ha detto il vice ministro degli Esteri, Marta Dassu’, nel suo intervento alla riunione della Commissione cultura dell’Assemblea parlamentare dell’Unione per il Mediterraneo.

Se passa il messaggio che dalla sponda sud arrivano solo minacce il rischio è che si rafforzino le forze populiste anti-europee e l’identità stessa dell’Europa sarebbe messa in discussione”. L’Italia sta facendo tutto il possibile per affrontare il dramma dell’immigrazione nella legalità e nel rispetto dei diritti umani. Lo ha detto il vice ministro degli Esteri, Marta Dassù, nel suo intervento alla riunione della Commissione cultura dell’Assemblea parlamentare dell’Unione per il Mediterraneo. Su questi due punti, insieme con la sicurezza, il ministro degli Esteri Emma Bonino sta lavorando per sensibilizzare l’Europa, ha aggiunto Dassù, ricordando la tragedia di Lampedusa. (ANSAmed).

Condividi l'articolo

 



   

8 Commenti per “Viceministro Dassù: c’è rischio che si rafforzino le forze populiste anti-europe”

  1. Le forze che loro chiamano “populiste” si rafforzeranno sicuramente, si rassegnino.Voglio vedere comunque cosa si inventeranno per ostacolarle, vedei ad esempio il caso Alba Dorata in Grecia.

    • Li c’è Alba Dorata…qui il Movimento dei Forconi…e speriamo che il 9/12/2013 sia il punto di partenza verso la nostra salvezza!!!

  2. Ben venga il populismo…finalmente ci stiamo svegliando dal torpore di 20 anni di distruzione della nostra identità e cultura, è ora di alzare la voce e dire basta a questo scempio.
    Fiera di essere populista perchè questo significa amare la mia Italia.

  3. Avanti allora con il populismo anti europeo!

  4. Che cosa dobbiamo ancora aggiungere? O questa è una incompetente cui non sta a cuore l’Italia, gli italiani etcc. oppure è in mala fede ed è parte integrante del piano massonico dei banchieri europei che attraverso questa immigrazione straniera vuole annientarci per poter spadroneggiare. D’altronde l0aristocratica Dassù fa parte della compagine governativa in quota Scelta Civica di Monti, quello che diceva che i soldi vanno presi là dove ci sono: dai poveri. Non hanno molto ma sono tanti e vanno spennati. A maggio si vota alle europee!! Non facciamo che perdiamo questa unica occasione che ci resta!!!

  5. “Rischio”?MAGARI!

  6. Meno male che le forze populiste stanno svegliandosi !!!!!!!
    I traditori chiamano immigrazione l’invasione del nostro territorio per impedirci di difenderci. Allora, caro ministro burattino, significa che se noi decidessimo di emigrare in massa nei paesi dell’altra sponda del mediterraneo e volessimo imporre là le nostre leggi, non solo avremmo la benedizione europea, ma saremmo accolti, soccorsi, curati ….a spese di quei paesi?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -