Ricattò Laura Boldrini e il fratello: si uccide in carcere

Condividi

 

Boldrini1

16 nov – Si è ucciso nel carcere di Ancona Michele Riccardi, il 35 enne di San Marino arrestato lo scorso settembre con l’accusa di aver ricattato Ugo Boldrini, fratello della presidente della Camera,L aura.
L’uomo provò a estorcere denaro al fratello della terza carica dello Stato sulla base di un finto dossier su presunti  “segreti di famiglia” che avrebbero gettato nello scandalo su Laura Bolrdini

Voleva diffondere un dossier sulla Boldrini e ricatta il fratello

Riccardi si era difeso spiegando che in realtà aveva “proposto solo una transazione”, era accusato di reati contro il patrimonio e in attesa di giudizio. Sul posto è intervenuto il 118 ma per il 35enne non c’è stato nulla da fare.

“Sono 90 i detenuti morti in carcere dall’inizio dell’anno – ha commentato il segretario del sindacato di polizia penitenziaria Spp Aldo Di Giacomo – 46 i suicidi. Questo è il secondo caso nelle Marche. Un’emergenza senza fine”.

.today.it

Condividi l'articolo

 



   

1 Commento per “Ricattò Laura Boldrini e il fratello: si uccide in carcere”

  1. A pensar male si fa peccato …ma spesso ci si azzecca!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -