Francia: “Sentivo delle voci”, cannibale uccide un 90enne

polce16 nov – In Francia (a Nouilhan per la precisione) si sono vissute ore da allarme rosso per colpa di un cannibale: le indagini erano partite dopo la morte violenta di uomo di 90 anni cui erano state strappate lingua e cuore.

L’atroce assassino, di soli 26 anni, è stato catturato dalla polizia quasi subito dopo il fatto. Nato a Tarbes, il giovane cannibale verso le 20 è entrato in casa della sua vittima e, con una sbarra metallica lunga circa 80 cm, ha ucciso l’anziano spaccandogli il cranio perché, spiega il giovane killer, “sentiva delle voci” che gli dicevano di farlo.

“Mecanismi deliranti”, “interruzione delle facoltà mentali” e “delirio mistico”, questa la prima perizia resa nota dal procuratore Chantal Firmigier-Michel.   Sul posto la polizia ha trovato i resti carbonizzati dell’90enne e pezzi di carne cotta che potrebbe essere la lingua del morto.

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -