Bologna, case popolari: italiani scavalcati dagli stranieri

case16 nov – Sull’edilizia pubblica, le cosiddette “case popolari” è bagarre in commissione regionale: i consiglieri Manes Bernardini e Mauro Manfredini hanno abbandonato l’aula e il Carroccio promette: “Ora occupiamo la Regione! Gli italiani sono scavalcati dagli stranieri”.

LA PROPOSTA: PRIORITA’ AGLI ITALIANI. La Lega Nord propone di dare priorità agli italiani e ai contribuenti di lungo corso nell’accesso alle case popolari, ma la maggioranza alza un muro. Così finisce in protesta. E i consiglieri del Carroccio Manes Bernardini e Mauro Manfredini abbandonano la seduta invocando “l’occupazione della Regione”. E’ quanto successo ieri mattina in commissione “Territorio e ambiente”, da circa due settimane impegnata nella discussione della nuova legge che definirà, tra le altre cose, i criteri di accesso alle abitazioni Erp. “E’ inutile parlare con i sordi.

NESSUNA CORREZIONE ALLA LEGGE. La Regione ha bocciato gli emendamenti da noi proposti per correggere una legge regionale che non risolve i problemi operativi nell’accesso e ‘distribuzione’ delle case popolari. La maggioranza sta partorendo una legge che non migliorerà di una virgola la situazione” ha protestato Bernardini.

LA LEGA NON MOLLA SULLE CASE POPOLARI. Nelle prossime settimane il testo approderà in Assemblea legislativa e il Carroccio è deciso a proseguire con le proprie rivendicazioni. Per Bernardini “la Regione sta avvallando una legge discriminatoria nei confronti degli italiani, scavalcati in maniera indecente da migliaia di stranieri che vivono alle spalle dei contribuenti”. “Spudorati retaggi ideologici stanno minando la possibilità di offrire risposte alla nostra gente, ai padri divorziati, ai cassintegrati, ai quali la Regione preferisce gli ultimi arrivati”. Da qui l’appello ai cittadini: “Occupiamo la Regione, venite in massa a protestare” sprona l’esponente leghista.

bolognatoday.it



   

 

 

3 Commenti per “Bologna, case popolari: italiani scavalcati dagli stranieri”

  1. Sapete a cosa si riferisce il detto “discutere del sesso degli angeli?”

    E’ riferito all’incocludenza di una classe politica al potere che al posto di risolvere le emergenze disperate della gente, perde tempo a discutere di stupidaggini che non interessano a nessuno. L’episodio trae origine durante l’assedio turco di Costantinopoli. Mentre i turchi ormai stavano entrando in città, il Senato era riunito a discutere una vicenda teologica che originava da anni addietro, ovvero se gli angeli fossero di sesso maschile o femminile!! Siamo ormai a questi livelli!

  2. Forza Lega. bisogna fare sul serio con questi politici in vendita’ morale e monetaria
    Nessuno si e’ accorto del pericolo che incombe su Italia e che portera’ alla disintegrazione del tessuto sociale italiano entro 50 anni. I vostri nipoti saranno I guerrieri del Islam di domain

  3. Condivido con entrambi e aggiungo che il popolo debbono leggere queste notizie non avete ancora capito che stanno prendendo il sopravvento sulle persone che hanno pagato i contributi e balzelli vari ora arrivano gli Immigrati, clandestini, ecc. e come nulla fosse sti B………i del PD gli danno anche i soldi speriamo che il popolo si ricordi di quello che ci sta succedendo per colpa del di tutti i politici ma specialmente quello del PD ricordiamoci quanto andiamo a votare non facciamo come stiamo facendo mettendo la testa sotto la sabbia per far finta di non sapere come stanno le cose.

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -