“Lo abbiamo decapitato per errore”, jihadisti siriani si scusano in un video

deca15 nov – “Comprensione e perdono”. E’ quello che ha chiesto un gruppo di jihadisti siriani che ha decapitato un uomo ritenendolo un fedele del regime di Bashar al-Assad, salvo poi constatare che si trattava di un errore.

In un video pubblicato online nei giorni scorsi, i seguaci dello Stato Islamico dell’Iraq e del Levante mostravano la testa decapitata di uomo. Brandendo un coltello insanguinato di fronte a una folla nelle vicinanze di Aleppo, un uomo affermava che si trattava di un membro della milizia sciita che combatte al fianco del regime.

«America e Inghilterra: sta per arrivare la vostra ora». Le minacce di jihadisti inglesi

Ma il video ha permesso a qualcuno di identificare la vittima come un membro di Ahrar al-Sham, gruppo ribelle islamico, alleato dello Stato islamico in molte battaglie contro le forze di Bashar al-Assad.
Si tratterebbe in particolare di Mohammed Fares, comandante di un battaglione del gruppo ribelle. Omar al-Qahtani, un portavoce dello Stato islamico (gruppo affiliato ad al-Qaeda), ha quindi spiegato in un secondo video che l’uomo era rimasto ferito in una battaglia con i miliziani sciiti filo-Assad, è stato poi prelevato dai jihadisti e, credendo di essere finito invece in mano ai nemici sciiti, ha chiesto di essere ucciso.

Secondo gli attivisti dell’Osservatorio siriano per i diritti umani, i militanti dello Stato islamico hanno esaudito la sua richiesta anche perché avrebbero frainteso alcune parole di Fares in merito agli imam Ali e Hussein, figure sacre per lo sciismo. Nel secondo video, Qahtani ha quindi fatto riferimento a un episodio della vita del profeta Maometto, il quale avrebbe spiegato che Allah è pronto a perdonare chi uccide un fedele per errore. “Abbiamo sbagliato – ha ammesso il portavoce – Cercate di comprenderci e di perdonarci”.

adnkronos



   

 

 

1 Commento per ““Lo abbiamo decapitato per errore”, jihadisti siriani si scusano in un video”

  1. Orsetto del Cuore

    Questi “ribelli siriani” sono delle bestie, spero che Assad li faccia fuori tutti quanti!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -