Francia: Fischi e insulti a Hollande, tafferugli a Parigi “Dimettiti, dittatore”

foto epa

foto epa

PARIGI, 11 NOV – Fischi contro il presidente francese Francois Hollande e tafferugli sugli Champs-Elysees stamani in occasione della commemorazione dell’armistizio del 1918. Quando il corteo del presidente ha imboccato la grande avenue, tutto era sotto controllo ma quando l’auto con Hollande si è avvicinata all’Arco di Trionfo per l’omaggio ai caduti della Grande Guerra sono partiti i fischi. Poi alcune decine di persone hanno scavalcato le transenne e occupato il centro della strada. Alcuni avevano i berretti rossi della protesta antitasse in Bretagna, altri – probabilmente vicini agli anti-nozze gay – gridavano “Hollande dimettiti, dittatore, non vogliamo la tua legge”.

Alcuni sono stati bloccati a terra dal pronto intervento della polizia, che ha arrestato 70 persone, secondo quanto reso noto dalla Prefettura. Il corteo presidenziale ha lasciato l’Arco di Trionfo ancora sotto i fischi.

Per il ministro dell’Interno, Manuel Valls, i contestatori sono “legati all’estrema destra”. Ad alcuni giornalisti davanti alla sede del Ministero, Valls ha detto che si è trattato di “alcune decine di persone legate all’estrema destra” e che sono stati visti “candidati e personaggi del Fronte nazionale sugli Champs-Elysees”. Il ministro ha puntato anche il dito su esponenti dei movimenti anti nozze gay del “Printemps francais” e degli ultranazionalisti di destra di “Renouveau français”.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -