Lite furiosa per l’affitto, inquilino uccide padrone di casa con l’accetta

ambLatina, 9 nov. – Hanno litigato ferocemente per i ritardi nel pagamento dell’affitto accumulati negli ultimi mesi dall’imbianchino che questa mattina ha ucciso, con un’accetta, il proprietario di casa. La vittima, residente ad Aprilia, e’ il 54enne Ruggero D’Amato mentre l’assassino, che dopo il delitto ha chiamato personalmente la polizia per farsi arrestare, e’ un imbianchino romano di 37 anni, Emiliano Bollini che si era trasferito nella villetta di via Val Nerina, nel quartiere Sant’Ilario al confine tra Cisterna e Latina, da circa un anno e mezzo con la sua famiglia.

Questa mattina il padrone di casa si sarebbe recato nell’abitazione per riscuotere i mesi arretrati e quello corrente di affitto e nel cortile, dopo una lite, l’uomo sarebbe stato aggredito dall’imbianchino che lo ha ucciso con una serie di colpi di accetta inferti sulla testa. La vittima ha una moglie e due figli mentre Bollini e’ sposato con due figli piccoli uno dei quali nato solo pochi mesi fa.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -