Associazione partigiani organizza corteo antifascista «Via i lefevriani»

partig9 nov – È partito da piazza Mazzini ad Albano Laziale, in provincia di Roma, il corteo organizzato dall’Anpi per ribadire, a qualche settimana di distanza dal tentato funerale dell’ex ufficiale nazista Erich Priebke, la contrarietà del comune castellano a manifestazioni nostalgiche.

In testa striscioni con le scritte ‘Castelli Romani antifascistì, e ‘Priebke boià. Sono presenti alla manifestazione il sindaco Nicola Marini, rappresentante delle amministrazioni comunali di Genzano e Castel Gandolfo e il parlamentare di Sel, Filiberto Zaratti. Priebke, come è stato pubblicato pochi giorni fa in un reportage da Repubblica, è stato sepolto nel cimitero in disuso di un carcere italiano.

«Quella confraternita di nazisti vestiti di nero non è ospite gradita: via la comunità di San Pio X da Albano. Finchè saranno qua non avranno pace, non camperanno sereni», è stato detto al microfono dal camion dell’Anpi di Albano che apre il corteo. La comunità dei lefevriani si era infatti offerta di ospitare le esequie. «Maledetti nazisti infami – è stato aggiunto – hanno difeso i peggiori nazisti per una notte intera là dentro. Il prefetto Pecoraro che ha permesso questo oltraggio dovrà dirci il perchè: ha tutelato i fascisti e ha fatto caricare i cittadini di Albano. Pecoraro vattene. Questa è una risposta ferma e democratica – ha detto il segretario dell’Anpi di Albano Ennio Moriggi – nei confronti di coloro che hanno messo in atto delle provocazioni e hanno fatto in modo che certe cose accadessero ignorando l’ordinanza del sindaco che aveva fatto presente che ci sarebbero stati problemi di ordine pubblico».



   

 

 

4 Commenti per “Associazione partigiani organizza corteo antifascista «Via i lefevriani»”

  1. marco carnevali

    poveretti ogni giorno si rincoglionisco sempre di piu’ !!!!!ormai l’agonia dell’anpi e’ nota da tempo

    • paladinoitaliano

      ma non siamo una repubblica democratica ?? quindi ognuno manisfesta quello ceh vuole, se cè un reato lo si denunci, se si denuncia un rato inesistente si va in galera.
      Cosa c’entrano i preti ??

  2. ANPI= Associazione Nazi-Partigiana-Italiana
    Starnazzano contro presunti fascisti e vanno a braccetto con i nazisti islamici (il nazismo ha due anime: tedesca e islamica-A. Hitler)

  3. E’ una banda di vecchie cariatidi che però campano con sontuosi contributi dello Stato e trattano come ‘fascista’ chiunque non è d’accordo con la loro concezione antifascista che si rifà al 1945 che pretendono di imporre a mo’ di vangelo alle nuove generazioni dove trovano la i loro attuale ‘manovalanza’: i Partigiani veri, infatti, sono al 99% tutti crepati.
    …e lo Stato continua a cacciare quattrini per tenere in vita un’associazione che in un paese normale sarebbe stata chiusa da quel dì.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -