Strage Lampedusa: L’aguzzino: “Se morite siamo contenti. Voi cristiani siete inferiori ai musulmani”

lampe8 nov. – “Un giorno dopo averci bagnati con dei secchi d’acqua ed allagato il pavimento hanno preso dei fili elettrici e dopo averli appoggiati a terra ci hanno fatto prendere una scarica elettrica che e’ durata solo pochi secondi solo grazie al conseguente corto circuito della rete della casa, successivamente dopo che i nostri carcerieri avessero provveduto a riaccendere la luce gli stessi ci prendevano in giro e ridendo ci dicevano che se morivamo loro erano contenti perche’ noi eravamo solo dei cristiani, esseri inferiori a loro musulmani”.

E’ il racconto di un altro dei sopravvissuti del naufragio del 3 ottobre a Lampedusa, un uomo di 35 anni. Il verbale e’ agli atti del provvedimento di fermo per il miliziano somalo Elmi Mouhamud Muhidin, accusato di essere tra gli organizzatori della traversata. (AGI) .



   

 

 

1 Commento per “Strage Lampedusa: L’aguzzino: “Se morite siamo contenti. Voi cristiani siete inferiori ai musulmani””

  1. il miliziano somalo viene reim
    patriato dopo 150 nerbate… VERO???????

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -