Sciopero illimitato dei netturbini. Madrid affonda nell’immondizia

 

madrid7 nov – L’immondizia comincia ad accumularsi nelle strade di Madrid. È il risultato di appena 24 ore di sciopero selvaggio e illimitato dei netturbini della capitale che protestano contro i tagli del comune. Il comparto dà lavoro a 6000 persone.

Con il taglio degli investimenti le aziende appaltatrici hanno cominciato a licenziare. Per questo i lavoratori chiedono la municipalizzazione della nettezza urbana. “Ci licenziano con una liquidazione ridicola. Ci sono persone che hanno lavorato 28, 30 anni”, afferma un lavoratore .

“Crediamo che sia abbastanza. Si sono mangiati salute, educazione, servizio pubblico, è andato tutto in malora”, dice un altro.

Dalla nettezza urbana ai media l’amministrazione della città di Valencia ha deciso di chiudere la tv regionale licenziando 2000 lavoratori. Troppo costoso per le esagui casse pubbliche mantenere in vita una struttura del genere.



   

 

 

2 Commenti per “Sciopero illimitato dei netturbini. Madrid affonda nell’immondizia”

  1. Tutta il vecchio continente sembra essere affetto dal solito virus
    dell’autodistruzione, che lo ha colpito da secoli.
    Un po’ come la peste nera, che non se ne capiva la causa.
    Quale cura si dovrebbe perpetrare al giorno d’oggi?
    Siamo sprofondati in una epoca che ci portera’ oscurita’ e male.
    Ma in questa fase altri beneficeranno.

  2. Guido Schiesari Vicenza

    Ole’!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -