Libia: Gasdotto Eni sotto attacco, potrebbe essere chiuso

eni-libia6 nov –  Il gasdotto Greenstream, in Libia, potrebbe essere chiuso. Lo rende noto l’a.d. di Eni, Paolo Scaroni. “Proprio in queste ore il terminal di Mellitah da cui parte il Greenstream, che raggiunge la Sicilia, è sotto attacco da parte di manifestanti che ci stanno spingendo a chiudere le esportazioni verso l’Italia”. Scaroni ha tuttavia sottolineato come l’eventuale chiusura non dovrebbe comportare “problemi di approvvigionamento” per l’Italia.

Di idrocarburi, ha spiegato Scaroni, ce ne sono molti “da tante parti del mondo” e tutta l’Italia sta godendo inoltre di clima “particolarmente benevolo”.

Parlando a “L’economia prima di tutto”, l’amministratore delegato del cane a sei zampe si è comunque detto preoccupato per la situazione in Libia.

Condividi l'articolo

 



   

1 Commento per “Libia: Gasdotto Eni sotto attacco, potrebbe essere chiuso”

  1. I ribelli stanno spingendo non solo alla chiusura ma anche l’esportazione verso l’Italia.
    E non quand’è che li sfanculiamo così come dovremmo sfanculare I CLANDESTINI?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -