Grecia: lancio di monete contro funzionari della Troika, sciopero generale

 

atene6 nov – Rappresentanti della troika accolti da lanci di monetine, la manovra finaziaria del governo contestata con uno sciopero generale.

Mercoledì di protesta in Grecia dove sono bloccati i trasporti pubblici e privati: dai voli alle ferrovie, dai traghetti alla metropolitana. Sospese tutte le attività didattiche al politecnico di Atene, oggi ridotto a una città fantasma. Lo sciopero generale coincide con la ripresa dei colloqui tra governo e creditori internazionali che chiedono ad Atene un nuovo aumento delle tasse e tagli a salari e pensioni.

L’escutivo di Antonis Samaras è costretto a procedere sulla strada delle privatizzazioni per garantirsi l’erogazione della nuova tranche di aiuti per un miliardo di euro. “Corro il rischio di non laurearmi mai – spiega Danae Karydi, studentessa di Ingegneria – Se passeranno queste misure,se continueranno i tagli alla spesa, dovrò pagare le tasse universitarie e non potrò continuare i miei studi. Già ora le difficoltà sono enormi”.

I colloqui si svolgono in uno scenario di forte tensione, testimoniata dal lancio di monete contro il rappresentante del Fondo Monetario da parte di un manifestante, subito arrestato.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -