Per l’Europa è emergenza energia, necessario trovare accordo con la Russia

energia5 nov – «per l’ Europa è vera emergenza» e il problema non è di facile soluzione.  Così l’amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, nel suo intervento alla Johns Hopkins University. Già penalizzata da una bassa domanda e da un mercato del lavoro rigido, l’Europa deve fronteggiare prezzi del gas tre volte più alti rispetto agli Usa e un costo dell’elettricità doppio. La somma di questi fattori «è devastante – ha avvertito Scaroni – e ogni business dell’energia che può ricollocarsi negli Usa dall’Europa lo sta facendo e la domanda di gas risulta in calo del 15% dal 2008».

«La Russia potrebbe risolvere i problemi di competitività dell’Europa» se si rinuncerà a sviluppare lo shale gas domestico, ha aggiunto Scaroni,. La Russia, che già fornisce all’Europa un quarto delle sue importazioni di energia, ha illimitate riserve di gas e costi di produzioni inferiori allo shale americano. Per il momento la Russia pensa a massimizzare i profitti, vendendo al prezzo più alto possibile «ma c’e spazio per trovare un accordo strategico e non solo commerciale – ha detto Scaroni – perché è un interesse comune”. Secondo Scaroni, la Russia non diventerà l’Oklahoma dell’Europa nel breve termine «ma la forza di gravità – ha detto – sembra spingerci verso un accordo strategico con i russi se in Europa non si farà la rivoluzione dello shale gas perché l’Ue non può sopravvivere con l’energia a questi costi».



   

 

 

2 Commenti per “Per l’Europa è emergenza energia, necessario trovare accordo con la Russia”

  1. Putin non molto tempo fa disse:
    “Non volete il gas e il nucleare, vi riscalderete, con la legna?

    Dovrete andare in Siberia a comprare la legna da ardere, voi europei non avete nemmeno la legna da ardere.”

    /———–/

    Io aggiungo:

    Avete voluto le verdi energie?.. pagherete caro pagherete tutto… 🙂

  2. Con Putin gli accordi vanno bene, SAIPEM sta costruendo il gasdotto Asia-Europa che parte dal Caspio. Con Berlusca si misero bene d’accordo, infatti lo ha difeso anche su twitter!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -